FANDOM


Character Template HelpHelp.png
Barone Mordo

Vero Nome
Information-silk.png
Karl Amadeus Mordo
Alias Corrente
Information-silk.png
Barone Mordo

Altri Alias
Information-silk.png
Baron Mordo

Identità
Information-silk.png

Allineamento
Information-silk.png

Appartenenza
Information-silk.png
Offensori; Legione Maledetta

Parenti
Visconte Heinrich Krowler (nonno);

Baronessa Sara Mordo (madre);
Barone Nikolai Mordo (padre);
Astrid Mordo (figlia);
Lilia (half-sister);

Lilia Calderu (niece);

Universo
Information-silk.png

Caratteristiche
Genere
Information-silk.png

Altezza
Information-silk.png
1,83 m


Occhi
Information-silk.png

Capelli
Information-silk.png

Stato
Cittadinanza
Information-silk.png
Transilvano nobiluomo

Stato Civile
Information-silk.png

Occupazione
Stregone

Educazione
Studio delle arti mistiche sotto l'Antico

Origine
Origine
Mago umano addestrato dall'Antico

Luogo di Nascita
Castello Mordo, Varf Mandra, Transilvania


Prima apparizione
Prima apparizione in Italia

Storia

Dr Strange & Clea (by Mike Okamoto).jpg

Nato nel 1921, Karl Mordo era il figlio di Nikolai Mordo, un nobile (o boiardo) della Transilvania, che fu reso "Barone," quando le sue terre caddero sotto il controllo dell'Impero Austro-Ungarico prima della Prima Guerra Mondiale. Amareggiato per la sconfitta dell'Impero dopo la guerra, per i suoi generali e politici, e le usurpazioni della tecnologia moderna, Nikolai cercò di ripristinare la Transilvania alle sue glorie passate attraverso la magia nera. Fu istruito nelle arti mistiche dalla sua allora amante, Miarka, la Strega-Regina degli Zingari. Miarka generò a Nikolai una figlia illegittima, Lilia. Il mistico tedesco Visconte Krowler aveva bisogno di un nipote per portare avanti i suoi scopi, e organizzò il matrimonio di sua figlia, Sara, con Nikolai. Questa unione produsse un figlio, battezzato Karl Amadeus nel 1921. Quando i piani Nikolai di ricreare un nuovo regno dei Carpazi attraverso la magia erano a un buon punto, il Visconte Krowler ordinò alla figlia di uccidere Nikolai, cosa che fece con gioia, cogliendolo inconsapevole e canalizzando il potere di suo padre. Sara prese suo figlio, lasciò Varf Mandra e andò a vivere al castello di suo padre, dove il giovane Karl Amadeus venne istruito dal Visconte Krowler. Tuttavia, un giorno, il ragazzo ormai adolescente, ascoltò una conversazione sull'omicidio di Nikolai, e giurò vendetta; giurando che, come il secondo Barone Mordo, lui avrebbe realizzato le speranze di suo padre e anche di più. Nel frattempo che Krowler insegnava a Mordo magia nera rudimentale, favorì anche l'ascesa di Adolf Hitler al potere presentandogli a una consorteria di ricchi industriali e oscuri mistici. Infine, nel 1939, Krawler inviò il diciottenne Mordo in Tibet per diventare il discepolo dell'Antico, il Mago Supremo della Terra. Krawler aveva segretamente posto su Mordo il suo Incantesimo di Trasferimento in modo che tutta la magia appresa da Mordo sarebbe stata appresa anche da Krowler. L'Antico percepì un grande potenziale in Mordo sia per il potere mistico che per il male, e accettò il giovane più per frenare le sue ambizioni che per istruirlo. Sapeva che il suo vero successore era destinato ad essere Stephen Strange, allora solo un ragazzo. Geloso che Strange era destinato a soppiantarlo, Mordo tormentò il ragazzo con i demoni per tutta la sua gioventù. Nel frattempo, grazie al legame di Krowler con Mordo, gli permise di conoscere il potente stregone-tiranno extradimensionale Dormammu, e come evocarlo.

Nel 1943, Krawler si alleò con Sir Anthony Baskerville. Egli si trasferì segretamente al castello di Baskerville in Cornovaglia con uno squadrone Tedesco, usando Karl Mordo del futuro per portare la maga Clea nel 1943 e catturare il Dottor Strange. Krowler e Baskerville complottarono per usare il terrore e l'odio generato al culmine del Blitz, così come il sacrificio di Clea, per causare la materializzazione di Dormammu sulla Terra. Krowler chiese a Dormammu di liberare suo nipote, ma il Temuto invece trasformò il Futuro-Mordo in una sfera di energia, che diede a Baskerville, quindi Dormammu prese il controllo del corpo di Krowler. Baskerville poi arrangiò che il Futuro-Mordo prendesse il controllo del corpo di Morgana Blessing, che pure aveva viaggiato indietro nel 1943, e risiedeva con Lady Pamela Hawley. Questo attirò l'attenzione dell'amante di Pam, il Sergente Nick Fury, che guidò i suoi Howling Commandos ad attaccare il Castello di Baskerville. Alla fine, il potere dell'amore che legava Strange a Clea, Morgana a Strange, e Fury a Pamela, fu sufficiente a contrastare l'odio generato dal Blitz di Londra. Morgana respinse l'odio del Futuro-Mordo e contemporaneamente colpì Dormammu nel corpo di Krowler e permise a Dottor Strange (la cui forma astrale era sfuggita all'attacco iniziale di Krowler) di saltare attraverso le insidie di Dormammu e anche lui di colpire Krowler. Dormammu fu bandito; mente Krowler fu annichilito.

Dopo che Krowler tornò in Germania, Sara Mordo si prese cura del padre invalido. Il giovane Karl Mordo, che si era dimostrato un prodigio della stregoneria per l'Antico, conservava l'interesse per la magia distruttiva e segretamente spiava sua madre e suo nonno. Vedendo l'opportunità finalmente di realizzare il suo giuramento, si recò al Castello Krowler, catturò la madre e il nonno, e sacrificò le loro vite al Temibile Dormammu, suggellando così la sua alleanza con il Signore Oscuro. Sentendo che Mordo era oltre il punto della redenzione, l'Antico temeva che il suo potere poteva essere insufficiente per sconfiggerlo, ma non poteva fare nulla senza forzare la mano del suo allievo. Venti anni più tardi, Stephen Strange, ora un chirurgo arrogante e dissoluto alla ricerca di una cura per le sue mani ferite, arrivò al sanctum dell'Antico. Perturbato per l'arrivo del suo rivale predestinato, Mordo lanciò segretamente un attacco mistico contro l'Antico, indebolendolo in modo rilevante. Tuttavia, dopo la scoperta del tradimento di Mordo, Strange offrì all'Antico i propri servizi come discepolo, mettendo quindi in moto lo stesso destino che Mordo aveva cercato di prevenire. Mordo rimase come compagno di studi di Strange per alcuni anni, ma alla fine ne andò, sperando di accumulare energia supplementare per superare e uccidere entrambi gli uomini.

Tornando in Transilvania, Mordo divenne il signore del suo villaggio natale, sacrificando molti dei residenti nella sua ricerca di un maggiore potere. Dopo alcuni anni, apprese dell'esistenza de Il Libro di Cagliostro, un tomo di grande conoscenza mistica, compresi i metodi di viaggio nel tempo. Era stato scritto da un grande stregone di due secoli passati. Il libro era in possesso dalla strega-regina Lilia, che era la figlia di Nikolai Mordo e di Miarka, mentre Miarka si narrava fosse la figlia di Cagliostro stesso. Consapevole del suo rapporto parentale con Lilia, Mordo la sedusse per ottenere il libro, quindi l'aggredì e la lasciò convinto fosse morta, senza sapere che era incinta di sua figlia. Mordo non era in grado di attendere affinché avesse padronanza del suo nuovo libro, e iniziò la sua campagna per uccidere sia l'Antico sia Strange. Mordo e Strange divennero acerrimi nemici, sebbene la maggior parte delle loro prime battaglie non sono ancora note.

La faida tra Mordo e Strange si spinse fin nell'era moderna, quando sottopose Strange e l'Antico ad attacchi multipli, iniziando con un tentativo di avvelenamento dell'Antico. Poco dopo, impersonò il defunto alleato di Strange, Clive Bentley, e intrappolò il suo nemico in un vapore paralitico, solo per essere sventato dall'interruzione tempestiva della figlia di Bentley, Victoria. Qualche settimana più tardi, Mordo teletrasportò il Sanctum Sanctorum di Strange in un'altra dimensione nella speranza di privare della protezione del suo successore all'Antico. Non gli andò meglio nel tentativo di rapimento della forma fisica di Strange, poiché il Signore delle Arti Mistiche era in grado di superare Mordo non solo nella lotta ma anche nel modo di pensare. Infine, mandò i suoi seguaci in massa contro Strange e sfrutto la distrazione per catturare l'Antico, solo per essere respinto ancora una volta dal potere dell'amuleto di Strange, l'Occhio di Agamotto, la cui "luce della giustizia" cacciò Mordo.

Quando il temibile Dormammu cercò di vendicarsi di Strange, reclutò Mordo come una sua pedina. Potenziato dal suo patrono, Mordo prese d'assalto il santuario dell'Antico e avrebbe ucciso l'anziano mistico se Strange, non in grado di competere con il potere maggiorato di Mordo, non si fosse affrettato a mettere al sicuro il suo mentore. Strange cercò per il mondo i mezzi per sconfiggere il suo nemico, Mordo, reclutando stregoni provenienti da tutto il mondo per compiere il suo volere, braccandolo a Hong Kong, in Inghilterra e altrove. Dopo una lunga battaglia di ingegni, Mordo catturò l'Antico e attirò Strange nel dominio di Dormammu, la Dimensione Oscura. Mentre Dormammu sfogava la sua rabbia su di Strange, Mordo colpì il suo nemico alle spalle, facendo infuriare l'alieno senso dell'onore del temibile. Non sopportando ulteriormente il suo lacchè, Dormammu bandì Mordo in un'altra dimensione, solo per essere lui stesso sconfitto quando il suo orgoglio gli dettò di lottare ancora una volta contro Strange. Mordo comunque riuscì a ritornare alla dimensione della Terra, con il suo potere dolorosamente ridimensionato. Quando due criminali tentarono di fuggire con la mistica Lanterna di Lantarr, Mordo li usò come pedine per rapire vittime sacrificali nella speranza di riguadagnare il favore di Dormammu. Tuttavia, sia Strange che l'eroico Uomo Ragno intervennero, salvando i prigionieri di Mordo. Dormammu, per niente impressionato, lo ricacciò nell'esilio extradimensionale. Quando Strange in seguito salvò altre vittime di Dormammu, inavvertitamente liberò anche Mordo. Né aspettandosi né ricevendo gratitudine, Strange lasciò il suo nemico sotto la custodia dell'Antico, ma Mordo fuggì, solo per essere cacciato di nuovo in esilio, dopo aver lasciato la protezione del suo ex mentore.

Mesi dopo, Strange involontariamente scatenò una pestilenza di magia incontrollata sul mondo, risvegliando i poteri dormienti stregoneschi di un numero imprecisato per tutto il mondo. Il Tribunale Vivente, custode degli equilibri mistici e cosmici, dichiarò che la Terra sarebbe stata distrutta a meno che lo status quo fosse restaurato. Mordo, inavvertitamente rilasciato dalla stessa incontrollata magia, radunò i nuovi stregoni sotto il suo comando. Per salvare la Terra, Strange costrinse Mordo a cooperare assorbendo il potere dei novizi, in loro stessi. Con la magia in eccesso dissipata, Mordo prevedibilmente cercò di raccoglierla per sé, solo per essere bandito di nuovo da Strange.


Quando Strange abdicò brevemente dalle sue funzioni di protezione, Mordo tornò ancora una volta, impersonando Strange per attirare lo stregone nel tornare in azione, solo per essere sconfitto di nuovo. Rendendosi conto che aveva ripetuto l'errore di riportare Strange indietro al suo destino, Mordo, avendo finalmente decifrato il segreto del viaggio nel tempo del Libro di Cagliostro, decise di ricominciare letteralmente da capo modificando la linea temporale in modo che egli, non Strange o l'Antico, sarebbe stato il mistico prominente del mondo. Ironia della sorte, Strange apprese di questo schema, quando, essendo diventato Mago Supremo dopo la morte dell'Antico, cercò di riconciliarsi con Mordo, ma invece lo seguì nel passato. Nel XVIII secolo, entrambi gli stregoni incontrarono un uomo che sembrava essere Cagliostro stesso. Si rivelò essere Sise-Neg, uno stregone del futuro che raccoglieva energia mistica da epoche passate, al fine di non alterare la linea temporale, ma il tempo stesso viaggiando verso la nascita dell'universo. Mordo e Strange lo seguirono attraverso la storia, uno sperando di servirlo e l'altro per fermarlo, ma quando Sise-Neg raggiunse il potere che desiderava, riconobbe la meschinità delle sue ambizioni e permise la creazione dell'universo di procedere inalterata. Mordo finì in una forma di follia catatonico alla vista della creazione, e Strange, impietositosi per il suo acerrimo nemico, ritornò al presente con Mordo, e lo curò nel suo santuario. Tuttavia, la follia di Mordo portò la sua mente in contatto con l'Anziano Genghis, un antico stregone anche lui impazzito dai suoi millenni di vita. Mordo acquisì il controllo di Genghis, ma le sue ambizioni furono interrotte quando la rappresentazione universale Eternità, sotto l'influenza di Incubo, tentò di distruggere la Terra. Tuttavia, sia Strange sia lo spirito dell'Antico intervennero e Mordo, dopo aver riacquistato la sua sanità mentale, fece una precipitosa ritirata.

Mordo lanciò il suo progetto più ambizioso, quando, dopo essere stato portato al suo nadir agli albori del tempo, decise di portare la sua fine aprendo le temute Sette Porte del Caos, distruggendo l'universo, ma lasciando lui intatto per trovare una terra alternativa dove la storia aveva già proceduto in base alle sue preferenze. Raccogliendo sacrifici ancora una volta, Mordo trasformò l'alleato di Strange, Lord (Julian) Phyffe nel mortale Azrael, indirizzandolo contro il mago. Tuttavia, Strange rintracciò Mordo al Nesso di Tutte le Realtà, il cui custode, l'Uomo-Cosa, Mordo aveva manipolato per i suoi scopi. Mordo minò se stesso ancora una volta quando ripristinò la persona umana dell'Uomo-Cosa, Ted Sallis, per fare di lui un sacrificio adeguato e ironico. Incapace di sopportare le forze invocate, Sallis interruppe la cerimonia di Mordo, lanciandolo ancora una volta in esilio interdimensionale.

Il destino di Mordo si rivelò fortuna sotto mentite spoglie, perché il potere invocato lo portò ad un punto dimensionale focale, da cui attinse energie dalle dimensioni incalcolabili per ripristinare la sua forza. Agendo in maniera sottile, lui manipolò Strange ad incontrare la scrittrice Morgana Blessing, che andò a visitare Strange accompagnata da quello che lei credeva fosse il suo gatto Magellan, ma che era in realtà Mordo trasformato. Avendo così penetrato le difese di Strange, Mordo attaccò, ma quando Strange minacciò di travolgerlo anche questa volta, lui fuggì nel passato con Blessing e l'amata di Strange, Clea, così che Dormammu potesse attirarli nel 1943, come parte di un piano del Visconte Krowler; destinato a svolgere un ruolo nello schema di suo nonno, fu proprio il potere di Mordo che, per mezzo dell'incantesimo di trasferimento di Krowler, Krowler e Baskerville sentirono di evocare il Temuto per conquistare la dimensione Terrestre in un periodo prima che Strange fosse potenziato per difenderla. Disprezzatamente ridotto alla sua essenza di base da Dormammu, Mordo prese possesso mistico di Blessing, che Krowler, ora posseduto da Dormammu, rese il punto focale del potere che aveva rubato da Mordo mentre si preparava a sacrificare Clea. Mentre gli Howling Commandos attaccavano la roccaforte di Krowler, l'amore crescente di Blessing per Strange le permise di sfuggire a tutti i suoi controllori, oltre a consentire a Strange di cacciare Dormammu dal corpo di Krowler e porre fine alla minaccia. Dopo aver interpretato il ruolo che la storia aveva dettato per loro, Strange, Clea, e Blessing ritornarono al presente.

Mordo in qualche modo ritornò nel presente e fu tra i malfattori manipolati dall'onnipotente Arcano. Poi sfruttò la suscettibilità delle più potenti entità a suo vantaggio, vendendo l'anima a due demoniaci Signori degli Inferi, Mephisto e Satannish, sapendo che la lotta tra i due demoniaci rivali per la sua anima avrebbe richiesto a Strange di cacciarli dalla dimensione Terrestre, teoricamente indebolendolo abbastanza perché Mordo riuscisse finalmente ad ucciderlo, ma dopo che Strange davvero riuscì a vincere i demoni, Mordo venne abbattuto con un pugno, una fine ignominiosa al suo elaborato schema.

Dal momento che l'esilio extradimensionale si dimostrò inaffidabile, Strange imprigionò Mordo nel suo santuario, ma nel corso delle settimane Mordo lentamente riuscì a conquistare la simpatia dell'alleata di Strange Sara Wolfe. Quando Dormammu, essendo stato deposto dalla discepola di Strange, Clea, ancora una volta invase la Terra e apparentemente riuscì ad avere Strange alla sua mercé, Wolfe rilasciò Mordo, sperando che sarebbe stato di aiutato, ma invece Mordo si schierò con Dormammu solo per il tempo necessario per vincere il patrocinio di sua sorella Umar. Dopo che Strange e Clea sconfissero Dormammu, Umar offrì una tregua che l'ha lasciò come governatore della Dimensione Oscura, con Mordo come suo consorte, infine, dandogli il nuovo mondo che tanto desiderava. Tuttavia, la fortuna di Mordo fu di breve durata, perché Clea presto portò potenti alleati per riconquistare la Dimensione Oscura, ma con Umar deposta, Dormammu fu libero di reclamare il suo trono perduto. Infine in grado, a quanto pareva, di comprendere quando le cose era superiori alle sue capacità, Mordo si ritirò sulla Terra e non svolse alcun ruolo nelle battaglie successive di Strange con Dormammu.

Con il suo potere magico ridotto a quasi nulla, Mordo rimase sbalordito nell'apprendere che aveva sviluppato il cancro. A suo merito, i suoi pensieri non si rivolsero a uno schema finale, ma verso l'espiazione per tutti gli altri. Tornò al santuario dell'Antico, sperando di finire i suoi giorni in pace tra i monaci che ora l'avevano reso la loro casa. Ma anche Strange, lui stesso un uomo quasi distrutto dalle recenti battute d'arresto, cercava conforto spirituale nel Tibet. Ora era Strange che mantenne la loro faida in vita, quasi picchiando a morte Mordo prima di essere scacciato dai monaci.

All'insaputa di entrambi, un terzo giocatore si era posizionato in modo da porre fine finalmente alla rivalità, ed entrambi furono storditi per l'intervento di Astrid Mordo, figlia non riconosciuta e dimenticata di Mordo da parte di Lilia. Sperando di riuscire dove il padre aveva fallito, Astrid trasferì il cancro di Mordo a Strange, sperando di indebolirlo. Trasportando sia Strange che Mordo nel castello a lungo abbandonato di Nikolai Mordo, Astrid concesse al padre la possibilità di uccidere Strange, ma Mordo, sincero nel suo pentimento, restaurò Strange riassorbendo il cancro. Reso poi sua figlia comatosa con un pugnale mistico prima di trasportarla in un'altra dimensione. Mordo morì poco dopo, dopo aver sacrificato la sua vita per l'uomo che era stato il suo nemico per quasi mezzo secolo. Tuttavia, quando Strange fu poi costretto a interferire con il flusso temporale per salvare il suo amico Uomo Ragno, Mordo fu in qualche modo risorto.

Offenders (Earth-616).jpg

Mordo e gli Offensori

Barone Mordo ritornò e dopo aver rapito Cartier St. Croix per poter attirare in trappola sua figlia Monet e costringerla a curarlo dal cancro, si è unì agli Offensori di Hulk Rosso, quando il Collezionista fece una scommessa con il Gran Maestro. Il Collezionista alleò ad Hulk Rosso lo Squalo Tigre, Baron Mordo e Terrax contro Hulk, Namor, Dottor Strange e Silver Surfer. Desideroso di vendetta verso il suo omologo, Hulk Rosso accettò di prendere parte alla lotta, chiamando la sua squadra "Gli Offensori".

Poteri e Abilità

Poteri

Il Barone Mordo ha la capacità di sfruttare le infinite riserve di energia ambientale magica di questo universo e manipolarle per ottenere una varietà di effetti. L'abilità deriva da tre fonti principali: le competenze personali del potere della mente/anima/corpo, poteri acquisiti sfruttando l'energia ambientale magica dell'universo e impiegandola lo per gli effetti specifici, e, infine, competenze acquisite attraverso lo sfruttamento di energia extradimensionale evocando entità o oggetti di potere esistenti in dimensioni tangenziali mistiche. (i tramiti del potere di questi ultimi è di solito ottenuto recitando incantesimi.) Alcuni di questi effetti includono:

  • Formazione di emissioni energetiche magiche con un alto grado di potenza e di controllo e erezione di scudi o schermi energetici con un alto grado di impermeabilità ai danni sia fisici che magici.
  • L'arte della proiezione astrale, la capacità mentale di separare il sé astrale (il guscio dell'anima, o l'essenza della vita) dal suo sé fisico, e in questa forma viaggiare per lo spazio non limitato da leggi fisiche, ma conservando pienamente la coscienza umana. La forma astrale è invisibile, intangibile, e incapace di essere lesa se non con il più rigoroso dei mezzi magici. La forma astrale possiede solo quei poteri magici che risiedono nella mente del mago: trasmissione del pensiero, psicocinesi, ecc Ha padronanza tale che egli può rimanere in forma astrale per un massimo di 24 ore e ancora di più prima che ci sia un deterioramento corporeo della sua forma fisica. La forma fisica è molto vulnerabile agli attacchi quando la forma astrale è assente. Se un danno dovesse accadere alla forma fisica mentre si trova in forma astrale, la forma astrale sarebbe bloccata nello stato simil-spettrale. Mentre la forma astrale è assente, la forma fisica rimane inerte in una trance simile alla morte.
  • Trasmissione del pensiero su brevi o grandi distanze in modo praticamente identico alla telepatia. La Terra intera è alla portata della mente di Mordo, premettendo di sapere dove contattare la mente specifica che sta cercando. Può comunicare simultaneamente con più di una dozzina di menti alla volta.
  • Utilizzando la locale energia magica può teletrasportarsi sulla faccia della Terra o in una dimensione mistica (alcune dimensioni superiori oltre l'altezza, la larghezza, la profondità, ecc dove le leggi fisiche possono essere basati sulla magia piuttosto che sulla scienza). Stranamente, il teletrasporto in una dimensione è più gravoso del teletrasporto tra le dimensioni. Tale consumo di energia lascia tutti gli stregoni misticamente debilitati per un periodo variabile di tempo, rendendo il teletrasporto una capacità pericolosa e raramente utilizzato. Teletrasporto fisico nel tempo piuttosto che nello spazio è l'impresa più con il maggiore esaurimento di potere tra tutte.

A parte delle manipolazioni di cui sopra è noto da parte sua dir usare incantesimi in grado di aprire portali dimensionali, levitare, creare illusioni simili alla realtà, ipnotizzare gli altri ed congiurare oggetti, elementi ed esseri. Mordo si è anche cimentato con la negromanzia - la magia dei morti. Una volta utilizzò il libro degli incantesimi di Cagliostro ma che poi ha ha perso, e in seguito ha posseduto libri occulti di suo padre e quelli che erano di proprietà del Visconte Krowler.

Links

Cerca e Discuti

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale