FANDOM


Character Template HelpHelp
Torcia Umana

Vero Nome
Information-silk
Jonathan "Johnny" Lowell Spencer Storm
Alias Corrente
Information-silk
Torcia Umana

Identità
Information-silk

Allineamento
Information-silk

Appartenenza
Information-silk
Membro fondatore dei Fantastici 4

Parenti
Franklin Storm (Padre; Deceduto), Mary Storm (Madre; Deceduta), Susan Storm Richards (la Donna Invisibile, Sorella), Reed Richards (Mr Fantastic , Cognato), Franklin Richards (nipote), Valeria Richards (nipote), Lyja (ex moglie), Bones (cugino)

Universo
Information-silk

Base Operativa

Caratteristiche
Genere
Information-silk

Occhi
Information-silk

Capelli
Information-silk

Stato
Cittadinanza
Information-silk

Stato Civile
Information-silk

Luogo di Nascita
Glenville, Long Island, New York


Prima apparizione
Prima apparizione in Italia

Sconosciuta
Sconosciuta

Storia

Primi anni

Cresciuto nella periferia di Glenville, Johnny Storm fu attratto sin da subito dalle auto, nonostante l'incidente automobilistico che costò la vita di sua madre Mary, e divenne un abile meccanico in giovanissima età. Quando era ancora un adolescente, salvò altruisticamente due suoi amici da un palazzo in fiamme.Per nulla estraneo all'avventura, figlio del famoso medico, e famigerato criminale, Franklin Storm, fu vicino dall'essere scelto come ospite umano del demone Zarathos, e fu attaccato dal leggendario San Germano, che ricercava il potere per sé. Johnny sfuggì all'esca di Zarathos grazie all'aiuto dell'archeologo Max Parrish, zio di Cammy Brandeis, per la quale Johnny si prese una piccola cotta.

I Fantastici Quattro

Seguendo sua sorella Sue, Johnny si aggiunse al gruppo guidato dallo scienziato Reed Richards, assieme al pilota Ben Grimm, intenzionati a compiere un viaggio spaziale non autorizzato. Crivellato dai raggi cosmici, Johnny si trasformò in un mostro fiammeggiante, una volta precipitati sulla Terra. Scegliendo il nome di Torcia Umana, come tributo all'eroe della Seconda Guerra Mondiale dallo stesso nome, il giovanissimo Storm trovò nuove avventure assieme ai Fantastici Quattro, provando di essere un inestimabile, anche se alquanto esplosivo, membro del team.

Abbattuto, come i suoi compagni, dopo la battaglia contro Miracle Man, Johnny lasciò la squadra e incontrò lo smemorato eroe della Seconda Guerra Mondiale Namor il Sub Mariner. Riconoscendolo dai fumetti, Johnny lo gettò in mare, sperando di fargli riacquistare la memoria. Il piano funzionò, ma Namor, dopo aver trovato Atlantide in rovina, dichiarò guerra all'umanità. Johnny tornò dai Fantastici Quattro e insieme riuscirono a rimandarlo nel mare. In seguito, l'immatura Torcia pensò ancora di abbandonare il gruppo, questa volta per unirsi al circo di suo cugino Bones, ma tornò dai suoi colleghi subito dopo.

Agli inizi la sua rivalità con l'Uomo Ragno era una ossessione ricorrente: vedere il Ragno sulle prime pagine dei giornali al posto suo o accorgersi che gli altri eroi si fidavano più di lui, lo conduceva ad affrontare i nemici dell'Arrampicamuri per dimostrare che era meglio di lui o affrontare il tessiragnatele stesso. La Torcia affrontò assieme ad altri eroi la minaccia di Onslaught e finì assieme alla sua famiglia in un mondo parallelo inventato dal nipote Franklin Richards. Dopo essere tornato dovette sostenere una battaglia contro il celestiale dormiente e alla recita fatta da Reed per far credere che il Dottor Destino era lui. Reed impazzì e per poco non distrusse il suo matrimonio affermando che Sue era inutile come madre, dovette conquistare la fiducia di molti eccetto Johnny.

Quando un alieno arrivò sulla terra per usare Sue Storm come arma contro Galactus, Reed fece uno scambio di poteri tra Johnny e Sue. Così per un po' Johnny divenne un araldo del divoratore di mondi finché gli altri assieme a Quasar non lo salvarono.

Come membro dei Fantastici Quattro, Johnny è una star internazionale, fama che lui sfrutta per corteggiare belle ragazze o per partecipare a party esclusivi. Ha tutti gli atteggiamenti e i vizi dei Vip, e cerca sempre di farsi pubblicità per apparire su riviste famose o per tentare di sfondare nel cinema. Ma nonostante questo atteggiamento immaturo, da eterno "Peter Pan", nei panni della Torcia Umana si è sempre mostrato come un supereroe coraggioso e compagno di squadra affidabile Dopo l'incidente di Stamford, Storm viene aggredito da una folla imbestialita contro gli eroi e, colpito alla testa, finisce in coma. Risvegliatosi dal coma, la Torcia Umana ritorna al Baxter Building ed assieme alla sorella iniziano a combattere dalla parte di Capitan America. Durante la guerra mondiale di Hulk, essendo Mister Fantastic uno degli obiettivi della vendetta del Golia Verde, la Torcia Umana si schiera dalla parte degli Illuminati e attacca Hulk, quando essi giunge al Baxter Building. Colpisce il nemico con un colpo a tutta forza della sua potentissima fiamma Nova (combinata ai fulmini a piena potenza di Tempesta) ma il Gigante di Giada sopravvive e stende Storm con i suoi fortissimi colpi.

Poteri e Abilità

Poteri

Jonathan Storm riceve i propri superpoteri, come i suoi compagni dei Fantastici Quattro, in seguito a un accidentale bombardamento di raggi cosmici ed acquisisce la capacità di prendere fuoco volontariamente, in qualunque momento, fino a raggiungere il calore di una nova che può raggiungere i 6000 °C di media, toccando i 500.000 °C come estremo. Il conseguente riscaldamento degli ioni dell'aria intorno al suo corpo gli conferisce anche il potere di volare. Può assorbire qualsiasi quantità di calore, lanciare fiamme e creare oggetti di fuoco (da proiettili sferici fino a doppioni di sé per trarre in inganno i nemici). Poiché i poteri della Torcia Umana sono legati alle fiamme, egli ne è privo in ambienti senza ossigeno.

Links

Cerca e Discuti

[[Category:Personaggi della Terra 616]]

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.